Dal 25 agosto al 30 settembre 2021 sarà possibile presentare la Domanda di esonero dal versamento dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti iscritti all'INPS per l'anno 2021 come previsto dalla Legge di Bilancio 2021 (n. 178/2020).
Le ricordiamo che per accedere al servizio è necessario:
 

  • Essere iscritto alla Gestione Separata quale lavoratore autonomo con Partita Iva attiva o componente di studio associato alla data del 1 gennaio 2021. La invitiamo quindi a verificare la sua posizione anagrafica e se non corretta effettui con urgenza l'aggiornamento. Nel caso di partecipazione in uno studio associato le ricordiamo il messaggio n. 3019 del 31-07-2020.
  • La domanda può essere presentata solo per una sola forma di previdenza obbligatoria.
  • Il reddito da lavoro autonomo prodotto per l'anno di imposta 2019 non deve essere superiore a € 50.000,00 (cinquantamila euro) e aver subito un calo di fatturato o dei corrispettivi tra anno di imposta 2019 e 2020.
  • L'importo massimo del contributo oggetto di esonero non può superare € 3.000,00 (tremila euro) per ogni soggetto.
  • L'Istituto può rideterminare in diminuzione l'importo oggetto del beneficio, qualora, alla scadenza dei termini per la presentazione delle istanze, risulti essere stata superata la somma di spesa prevista dalla norma.
  • La domanda può essere presentata da un intermediario.
  • Possono presentare la domanda di esonero anche i professionisti e altri operatori obbligati al pagamento del contributo alla Gestione Separata interessati dalla legge 11 gennaio 2018, n. 3, già collocati in pensione.